Io uccido di Giorgio Faletti – La recensione di HarpStar

Nuovo sistema di ricerca tramite personalizzata di google (cercherà solo nel nostro sito). Scrivete la parola e premete la lente di ingrandimento. Se vedete annunci pubblicitari scorrete.


UN SUCCESSO IMPERFETTO

SINOSSI

Ambientato nel Principato di Monaco di qualche decennio fa,  Jean-Loup Verdier è un affermato dj di Radio Monte Carlo, ricco, soddisfatto del proprio lavoro e della vita tranquilla che conduce. Durante la diretta del suo programma radiofonico chiama un tizio che manifesta pubblicamente la sua intenzione di uccidere per  dover curare il proprio male. Inizialmente l’avvertimento viene considerato uno scherzo ed ignorato finchè gli omicidi avvengono davvero; inizia così la rocambolesca corsa per la cattura del famigerato serial-killer.

ANALISI
Il libro si finisce di leggere in massimo tre giorni, nonostante le 682 pagine di cui si compone.

Il racconto, piuttosto cruento, è molto incalzante, con gli eventi che si susseguono secondo un disegno in cui nulla è lasciato al caso.

Buona idea scegliere come ambientazione il Principato di Monaco, che ha la prerogativa di essere immune dal crimine.

La tensione narrativa è piuttosto altalenante: a tratti non si riesce a smettere di leggere per conoscere il seguito dei colpi di scena, a tratti invece il ritmo rallenta perché il racconto si dilunga inutilmente sulle indicazioni stradali, gli edifici ed altre fitte descrizioni che non servono a niente, a scapito della caratterizzazione dei personaggi.

I PREGI

– Lo stile di scrittura è scorrevole;

– romanzo avvincente fino alla fine, il ritmo è incalzante, ricco di eclatanti colpi di scena, pieno di suspance perchè non viene rivelato tutto subito;

– un sacco di personaggi secondari ben orchestrati.

I DIFETTI

–  Man mano che si avvicina la fine, il racconto diventa inverosimile;

– troppe descrizioni inutili;

– la struttura su cui regge la narrazione manca completamente di originalità;

– complessivamente un libro insulso, che nonostante ciò rapisce il lettore.

 

COSA MIGLIORARE

– Eccessiva descrizione degli spostamenti, mica c’era bisogno di comporre lo stradario di Montecarlo; piuttosto sarebbe stato meglio approfondire la descrizione, anche fisica, dei personaggi. Alcune descrizioni sono talmente poco accurate da risultare difficile farsene un’idea.

– La mancanza di un’adeguata caratterizzazione dei personaggi, li rende tutti banali e stereotipati; ad un certo punto il cattivone sembra addirittura dotato di poteri paranormali (questo è veramente troppo da sopportare).

–  Riferimenti psicologici … meglio lasciar perdere, non ci sono parole adeguate per descrivere un simile pasticcio, una parte talmente mal raffazzonata che sarebbe stato meglio evitare;

– ad un appassionato lettore del genere è facile intuire chi è il cattivone;

– alla fine della lettura si appura che il contenuto è banale e insoddisfacente;

– è un dejà-vu ovvero scimmiottamento maccheronico di Deaver;

– in alcuni passaggi il linguaggio non è appropriato.

IN DEFINITIVA

Nonostante le numerose lacune e i difetti tecnici narrativi, inizialmente il romanzo può sembrare pesante e monotono, con la sensazione che faccia fatica “a partire”, ma una volta ingranato il ritmo, non ci si ferma più.

Il limite più evidente è quello di risentire dell’inesperienza dell’autore, ma se uno si mette in testa di fare lo scrittore dovrebbe curare meglio tutti gli aspetti del componimento.

Sono sempre circolati pareri contrastanti su questo libro: o lo si odia o lo si ama; nonostante le grezze castronerie è innegabile il suo essere molto avvincente e riuscire a tenere con il fiato sospeso fino alla fine. Io uccido non rientra  tra i thriller migliori, ma rimane comunque una lettura che si può affrontare se non si pretende granchè. Definirlo capolavoro è un’esagerazione, non si avvicina nemmeno all’idea.

Potrebbe piacere a chi predilige racconti rocamboleschi a costo di sopportare diverse parti narrative inverosimili.

Sconsigliabile la lettura a chi è impressionabile e a chi predilige i thriller fatti bene.

 

Se nonostante le premesse qualcuno volesse sorbirselo lo stesso, grazie a libri.me lo può scaricare da questo link in formato epub https://libri.me/io-uccido-giorgio-faletti-epub/2/

 



link non funzionante? Segnalalo . Segnalazione Link Non funzionante IMPORTANTE: Quando viene inserito un nuovo libro, ci possono volere fino a 24 ore affinché il download sia disponibile. Evitate di aprire ticket prima di 24 ore

Per maggiori informazioni su Libri.me leggere il Disclaimer. Qualora fosse necessario richiedere la rimozione di uno o più contenuti potete usare la pagina disclaimer oppure la pagina dedicata al Dmca

Nuovo sistema di ricerca tramite personalizzata di google (cercherà solo nel nostro sito). Scrivete la parola e premete la lente di ingrandimento. Se vedete annunci pubblicitari scorrete.



IMPORTANTE METTETE MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA Vi chiediamo solo questo piccolo favore, in cambio vi facciamo scaricare migliaia di libri.

TI È PIACIUTO QUESTO LIBRO? LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.